informazione, partecipazione, condivisione

Aifa: la scelta della ministra Grillo cade su Luca Li Bassi come nuovo Direttore Generale

NEWS

Aifa: la scelta della ministra Grillo cade su Luca Li Bassi come nuovo Direttore Generale

Sede AIFA

Sarà Luca Li Bassi il nuovo Direttore Generale dell’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa). La candidatura, proposta dalla ministra della salute Giulia Grillo, dovrà essere ratificata dalla Conferenza Stato-Regioni. Tra i primi compiti del neo-Dg, mettere a disposizione dei pazienti i trattamenti innovativi

6 settembre 2018

di Redazione

Luca Li Bassi

Il dopo Melazzini dell’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa), potrebbe chiamarsi Luca Li Bassi. Questo è il nome del candidato che la ministra della salute Giulia Grillo intende sottoporre alla valutazione della Conferenza Stato-Regioni.

La scelta di Li Bassi è stata operata da Grillo anche grazie alla valutazione delle candidature ricevute per ricoprire questo delicato incarico effettuata da un team di esperti composto dal Prof. Claudio Jommi dell’Università Bocconi di Milano, dal Dr. Roberto Cingolani Direttore Scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia e da Sir Andrew Dillon già fondatore del National Institute for Health and Clinical Excellence (Nice) inglese.

La Ministra proporrà il nome di Li Bassi perché “mette insieme l’esperienza manageriale, l’indipendenza, la competenza in ambito farmaceutico, le capacità indispensabili per favorire una seria riforma della governance del farmaco, tale da consentire la sostenibilità del sistema e il miglioramento dei servizi al cittadino”.

La volontà del dicastero della Salute è infatti di puntare su “un esperto di livello internazionale, sganciato da vecchie logiche di appartenenza politica”. Si tratta, commenta Grillo, di “un primo segnale forte che io e il Governo intendiamo dare perché le nomine siano sempre più indipendenti”. Uno delle prime sfide con cui Li Bassi dovrà confrontarsi, per volontà di Grillo, sarà quella  di trovare il modo diriuscire  a  mettere a disposizione dei pazienti i trattamenti innovativi.

Il curriculum di Li Bassi pare essere all’altezza delle aspettative della Ministra, che auspica anche una più efficiente gestione delle risorse destinate al sistema farmaceutico: medico, specializzato in management sanitario e sanità pubblica, Li Bassi ha una lunga esperienza internazionale in tema di gestione e rimborsabilità dei farmaci, è stato tra i responsabili della spesa farmaceutica dell’agenzia neozelandese per le politiche del farmaco. Tra gli incarichi ricoperti, si ricorda quello di responsabile delle spese di farmaci e presidi medici al Fondo Mondiale per la lotta all’Hiv, Tubercolosi e Malaria di Ginevra e quello attuale di responsabile presso l’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Iaea) del gruppo di lavoro per l’implementazione della radioterapia e della medicina nucleare nei sistemi sanitari nazionali.

4 Condivisioni

Altre news

6 Settembre 2018