informazione, partecipazione, condivisione

Disturbi alimentari: guida dal Ministero della Salute per guidare i pronto soccorso e famiglie

NEWS

Disturbi dell’alimentazione? Il “codice lilla” del Ministero della Salute per guidare i pronto soccorso e le famiglie

guida governo disturbi alimentari

Pubblicata dal Ministero della Salute il “codice lilla”, una guida per accoglienza, valutazione e trattamento dei pazienti con disturbi dell’alimentazione e della nutrizione che si presentano al pronto soccorso. Disponibile anche una guida per le famiglie

31 agosto 2018

di Redazione

disturbi dell’alimentazione e della nutrizione sono fenomeni importanti che possono interessare soprattutto gli adolescenti e i giovani adulti. Se trascurati possono portare a patologie gravi e difficili da combattere come anoressia e bulimia.

Riconoscere questi disturbi e valutarli in modo adeguato non è semplice, soprattutto quando i pazienti si rivolgono al pronto soccorso. E anche per le famiglie non è cosa da poco accorgersi dei campanelli di allarme che possono allertare circa le prime avvisaglie di questi disturbi.

Ecco perché, in risposta alle sollecitazioni delle associazioni delle famiglie e a quelle degli operatori sanitari, il Ministero della Salute ha ideato e pubblicato, rispettivamente le “raccomandazioni per i familiari” e le “raccomandazioni per interventi in Pronto Soccorso per un Codice Lilla”.

Documenti con un taglio prettamente pratico stilati con l’obiettivo da un lato di fornire ai familiari indicazioni su come riconoscere i sintomi dei disturbi della nutrizione e dell’alimentazione, aiutandoli a comprenderne la natura, e di fornire un supporto pratico, soprattutto per la gestione dei pasti; dall’altro indicare agli operatori sanitari del pronto soccorso, come effettuare triage, accoglienza, valutazione e trattamento di questi pazienti.

I materiali sono liberamente scaricabili dal sito del Ministero della Salute www.salute.gov.it

18 Condivisioni

Altre news

31 Agosto 2018