L’ora dello scatto

L'EDITORIALE

L’ora dello scatto

© Jacob Lund /shutterstock.com

Pubblichiamo un post del direttore che su Facebook ha fatto discutere. Può il sindacato creare una rete? La spinta a non vendere passa anche attraverso un progetto credibile di rete

19 maggio 2022

di Laura Benfenati

Al convegno del sabato mattina di Cosmofarma i due massimi rappresentanti di categoria hanno sollecitato i farmacisti a non “sprecare” il nuovo modello di farmacia dei servizi integrato nel Servizio sanitario e, come più volte ribadito dal ministro Speranza, prezioso. Il rischio di non cogliere le opportunità che la nuova farmacia offre consegna alle catene quello stesso modello ed esiste la possibilità che le reti lo mettano a terra meglio e più velocemente. Il rischio che si coagulino in una associazione alternativa, ben più forte, anche. Un’autorevole rappresentante di categoria mi ha detto: «Non scrivere che si devono vendere le farmacie». Sfido chiunque a trovare un post o un pezzo in cui io abbia scritto una cosa del genere. Giovedì sera però ero a cena con una quindicina di amici farmacisti e tre di loro avevano venduto. Il problema esiste eccome e a margine della fiera possiamo dire che l’innovazione va più veloce della categoria. E allora dovevate proprio vederlo alla serata di gala il bel dibattito “Vendita sì o vendita no” tra Marco Cossolo e Andrea Riva, il giovane collega che ha fondato Neo Apotek. Perché se Cossolo ha assolutamente ragione nel sostenere che, con l’inflazione che c’è, vendere oggi è rischioso, queste reti sono nate negli ultimi anni in un attimo mentre la categoria perdeva tempo a parlarsi addosso (il convegno di sabato mattina, lasciatemelo dire, una noia mortale). Oggi è il tempo delle azioni concrete sul fronte aggregazione vera, sul digitale, guardate cosa stanno facendo aziende come Unifarco anche sul fronte reti e sul coinvolgimento e la motivazione degli associati. Serve però un reale scatto a questo punto, servono le persone giuste nei posti giusti, i tempi cominciano a stringere, solo con un progetto vero e forte di categoria, credibile, si possono convincere i colleghi a non vendere. Chiacchiere e distintivo non bastano più.

0 Condivisioni

Altre news

19 Maggio 2022 ,