informazione, partecipazione, condivisione

Master Pharmamark: si conclude la due giorni di Assoram

MONDO FARMACIA

Master Pharmamark: si conclude la due giorni di Assoram

master-pharmamark-assoram-formazione

Il Direttore Generale: «La formazione è la chiave per una nuova sostenibilità del settore»

26 maggio 2020

di Redazione

Si è concluso sabato il modulo Assoram sulla logistica nell’ambito di Pharmamark, il master in marketing farmaceutico realizzato dall’Università di Firenze in collaborazione con la società consortile PIN.

«Voi sarete i futuri manager e imprenditori del settore, avete bisogno di competenze verticali, ma diversificate», ha esordito il presidente di Assoram Pierluigi Petrone, in apertura della due giorni. Dal regolatorio all’ospedaliero, dalla filiera food alle innovazioni IT e Iot, le lezioni di Assoram hanno fatto luce su tutti gli aspetti della contract logistics. Al presidente Petrone e al direttore generale Mila De Iure si sono affiancate anche alcune delle aziende associate, per illustrare le tante realtà della logistica. Renzo Sartori, presidente della Number1, leader nel settore della logistica alimentare, ha raccontato l’evoluzione della sua azienda, passata da un solo cliente nel 1997 a sessanta grandi clienti in tutto il mondo, in parallelo all’evoluzione dell’intero settore della distribuzione alimentare. Di evoluzione tecnologica ha parlato anche Alfredo Sassi, CEO di  H-Ventures, che ha concentrato il suo intervento sulle nuove frontiere tecnologiche della pharma supply chain.

La catena di distribuzione di farmaci e prodotti sanitari, infatti, è tra le più innovative del settore, alla ricerca costante di ottimizzazioni di processo e di modelli di business più sostenibili. È quanto ha raccontato anche Monica Mutti, amministratore delegato di STM Pharma Pro, nel suo panel l’outsourcing della logistica farmaceutica: opportunità, vincoli, modello di business. Non sempre l’Italia riesce a tenere il passo con le filiere estere. Ne è consapevole l’ex senatore Claudio Martini, anche ex presidente della Regione Toscana, che ha illustrato lo stato d’arte dell’innovativa Pharma Valley Toscana, la prima piattaforma logistica hi-tech italiana dedicata al settore della farmaceutica.
«Siamo davvero fieri dell’alta professionalità mostrata dai nostri relatori – ha dichiarato il direttore De Iure nell’ambito del suo intervento sul regolatorio di settore – Assoram sta investendo molto sulla formazione, perché crediamo sia la leva per spingere la filiera distributiva verso una nuova sostenibilità». Con questa due giorni l’Università di Firenze e di Prato consolidano la loro collaborazione con Assoram, che si è resa disponibile a favorire l’attivazione di stage degli studenti presso le aziende associate.

13 Condivisioni

Altre news

26 Maggio 2020